La comunità

Quale comunità vuoi visualizzare?

Svizzera: crisi ai vertici della HEKS

Quattro dei nove membri del consiglio della Fondazione rinunciano alla carica

(ve/ref.ch) Dopo le dimissioni, lo scorso dicembre, del direttore dell'ente di aiuto delle chiese evangeliche in Svizzera HEKS, Andreas Kressler, adesso anche quattro membri del consiglio di fondazione abbandonano l'incarico. A rassegnare le dimissioni sono stati il presidente Claude Ruey, la vicepresidente Doris Amsler-Thalmann, Verena Nold Rebetez e Jacques-André Schneider.
Legittimo chiedersi che cosa stia succedendo all'interno dell'organizzazione umanitaria con un giro d'affari che supera i 70 milioni di franchi, visto anche che tutti i cambiamenti non sono stati comunicati ai media. Interpellato da ref.ch, Ruey si è limitato a precisare che HEKS ha informato i responsabili delle chiese riformate cantonali e l'amministrazione.
Per quanto concerne i motivi delle rinunce, Ruey ha affermato: “Dopo le dimissioni di Andreas Kressler sono emerse divergenze di opinione sul futuro orientamento dell'organizzazione all'interno del consiglio di fondazione”. Ruey non ha voluto fornire ulteriori dettagli.

Dimissionari: da sin. Doris Amsler-Thalmann, Jacques-André Schneider, Claude Ruey e Verena Nold Rebetez

Svizzera: crisi ai vertici della HEKS